Si intitola PRIMO OTTOBRE il disco d'esordio di TAMÌ (alias di Elisa Casentini). Cantante, DJ e produttrice romana di nascita e gallese d'adozione, Tamì racconta la sua anima artistica e la realtà che la circonda, in bilico tra malinconia ed una voce bellissima che cattura l'ascoltatore dalla prima all'ultima canzone.

Il cantautorato convive con un pop che fa sognare come nella suggestiva "Non so chi siamo"; la stupenda voce di Tamì incrocia l'estro di Uale nel brano "Pessima mossa" e di xDiemondx in "Skate". La canzone che rivela, a mio avviso, l'essenza artistica di Tamì è "Metà" che ha una traiettoria sonora seducente ed un'interpretazione veramente sorprendente.

L'artista classe '98 fa sul serio e mette a segno un debut-album intenso, generoso ed illuminante: malgrado la sua giovane età, affiorano emozioni che cristallizzano un'originalità narrativa ed una bella capacità compositiva. Nell'attuale periodo musicale, Tamì è una perla preziosa. Non fatevela sfuggire.

TRACCE

1 Non so chi siamo
2 Dejavu
3 Mani
4 Pessima Mossa (feat. Uale)
5 Skate (feat. xDiemondx)
6 Ancora io
7 Metà acustica