A fine 2020 ha visto la luce “LÌ DOVE CI SONO LE STELLE”, il disco d'esordio della rock band bolognese BOAVISTA. Simone Tancredi (voce), Luigi Bellanova (chitarre), Gianluca Frascà (tastiere), Alberto Zapparoli (batteria) e Alessandro Marani (basso) hanno saputo unire le loro forze per dar vita ad un album composto da otto canzoni che sanno coniugare bene il rock con il pop, l'elettronica e la tradizione italiana.

“LÌ DOVE CI SONO LE STELLE” oltre ad avere un titolo molto poetico e romantico, è un disco che indica la direzione verso cui rivolgere lo sguardo alla ricerca di quello che si sta cercando.

La potenza rock si palesa in brani come "Ruggine" e "Penelope" con delle poderose chitarre distorte e tematiche che affrontano rispettivamente la rinascita da periodi bui e pericolosi e le differenze tra l'uomo e la donna che non vanno vissute come un allontanamento ma come un'occasione di unione per un reciproco arricchimento.

Nei brani dei Boavista si respirano poeticità e suggestioni cinematografiche come in "Vedrai" in cui si affronta il passare del tempo; la bellezza di "Come supereroi" è una canzone d'amore che parla della fine di una storia che continua a vivere tra le quattro mura di una casa piena di ricordi: niente è veramente finito per sempre.

“LÌ DOVE CI SONO LE STELLE” è il primo passo del quintetto bolognese nel mondo della musica. Ed è un primo passo da esperti non da principianti. Le canzoni hanno un tiro preciso, hanno una loro identità, hanno un loro motivo di esistere. E questo lascia ben sperare per un futuro che non sia per forza allineato ed omologato.

 

TRACCE
Ruggine
Penelope
Vedrai
Lì dove ci sono le stelle
Brivido
Come supereroi
Il mondo che vorrei
Alibi