Sound internazionale e cuore napoletano, un pizzico di elettronica e un talento da paroliere di razza: c’è un mix di belle vibrazioni nel concerto di Davide Petrella al Mare culturale urbano di Milano.

Una serata live per presentare “Litigare”, l’album di debutto solista dal sapore istintivo e viscerale, che segna un nuovo capitolo nella vita musicale di Petrella differenziandosi sia dal percorso da frontman con la band Le Strisce che dalla carriera di autore che lo ha portato ad essere tra le penne più promettenti tra le nuove generazioni.

Un esordio discografico che anche dal vivo sperimenta sui suoni campionati (“Lunapark”, “Nevada”), giocando con l’autotune e strizzando l’occhio alla trap. I testi spaziano dall’ironia della partenopea “Cabala” alla profondità emotiva di “Amen”. Non resta che chiedersi dove ci condurrà Petrella nella sua prossima tappa musicale.