svegliaginevra, che il tempo non aspetta il permesso per mangiarti via i tuoi anni.
svegliaginevra, che non saranno le fantasie della notte a rendere meno amaro il giorno.
svegliaginevra, che a questo mondo ci sta solo chi ha il coraggio di non dormire mai, perché il mattino ha l’oro in bocca e un coltello fra i denti.
svegliaginevra, che la vita ti scorre davanti e nemmeno te ne accorgi, mentre dimentichi un altro compleanno e piangi l’ennesimo cuore infranto.
svegliaginevra, che abbiamo dimenticato come si sogna.

Si presenta così svegliaginevra, un nuovo progetto musicale che incuriosisce. La curiosità sta dietro la bellezza malinconica della voce. Come quando lasci qualcosa che sai che non tonerà più. Di notte. Al buio. Il brano in questione si intitola "Senza di me" e traccia le linee di una mancanza, una assenza profonda. Provare a dimenticare tenendo gli occhi aperti su un mondo che sembra non regali altro che stupide illusioni. E tornare a vivere pensando che lo sguardo ormai lontano ha decretato l'abbandono.