Si intitola "RUMORE MENTALE" il nuovo singolo di Quomo, interessante artista napoletano classe '96 che canta la fame e la confusione di ogni nuovo inizio. La rabbia inghiotte i sogni, mentre le parole sfuggono. “Il rumore mentale inquina e uccide”.



La sua voce, straordinariamente originale, regala un mix di sensazioni intime e necessarie, articolando un mondo musicale che molto ha a che vedere con la migliore tradizione cantautorale.

È lo stesso QUOMO a parlare di “Rumore mentale”: "Rumore mentale descrive un momento critico, l’inizio. Un confronto cinico tra la ricerca di stimoli forti e l’incapacità di riuscire a mantenere il controllo in apnea. È un mix di sensazioni nascoste e reazioni frustrate che risentono di un’insoddisfazione presente, di una mancanza indefinibile. É Rumore tutto ciò che ostacola, che non contribuisce, che distrugge. Si presenta così. Una presenza che annebbia la creatività, che si nutre di un amore. È l’arco stridente che asseconda le parti. È la parola che non aggiunge niente di più".