Dal 18 Marzo 2022 è disponibile in rotazione radiofonica “Senza gravità” (LaPoP), il nuovo singolo delle Yayanice, già disponibile su tutte le piattaforme digitali dal 11.

“Senza Gravità”, singolo che anticipa il nuovo album in uscita in primavera, vuole essere l'incipit di un viaggio più maturo, di un'esplorazione consapevole all'interno del loro mondo che viene offerto al pubblico sempre con la leggerezza e l'ironia che le contraddistingue. Il brano parla di una realtà parallela, che porterebbe sollievo se fosse reale, e invita a volare in una dimensione sospesa, abbandonando le pesantezze in favore dei nostri desideri più profondi. È il brano più "mistico" dell'album che in virtù della sua essenza si presta, come prima uscita, ad anticipare tanto altro di originale ed inaspettato.

Abbiamo deciso di parlarne direttamente con loro!

 

Riuscite a far andare d’accordo la vostra vita quotidiana con il vostro progetto  musicale?
Diciamo che il progetto fa parte della nostra vita quotidiana! Anche se ci sono periodi in cui sembriamo ferme, in realtà sono preziosi momenti di produzione e organizzazione del da farsi! Non è facile incastrare tutto dato che abbiamo anche altre attività lavorative, ma la passione che ci coinvolge nel fare musica è una spinta forte nel trovare la quadra.
 
Qual è la cosa che proprio non si riesce a incastrare?
 Se dobbiamo fare un Mea culpa probabilmente riguarda i social..ci piacerebbe essere più presenti!

Cosa significa Yayanice e quando avete adottato questo nome?
Yayanice deriva da Iannice, il cognome di Chiara. Cinque anni fa ci siamo incontrate grazie ad un amico in comune batterista che ci chiamò per formare una cover band r'n'b. Al nostro primo ingaggio serviva un nome per la band e lui optò per Ya-Nice. Sciolto il gruppo abbiamo deciso di tenere quel nome perché ci piaceva e l'abbiamo trasformato in Yayanice.
 
Cosa potete già anticiparci del vostro singolo in uscita a primavera?
È un brano fresco tra il neo soul e il pop che si addice bene alla stagione! Possiamo anticipare che si intitola "Momenti" e che parla del vivere appunto nel momento presente con grinta e forza, nonostante tutto.
 
Come avviene l’incontro con Nicolò Scalabrin e Riccardo Di Vinci?
Nico e Ricky sono due amici fraterni con cui abbiamo condiviso musica e vita.
Nel 2019 da una session è scaturito dell'ottimo materiale che poi è maturato nel nostro primo EP "GU.A.ST.O.". Per il nostro nuovo album invece stiamo collaborando con Rico Farina che cura la co produzione e con Grigio Crema per mix e master.
 
Programmi per il futuro?
Abbiamo in programma un videoclip musicale in uscita probabilmente a metà giugno e stiamo finendo la produzione dell'album che racchiuderà questi nuovi singoli e altri inediti.
A maggio saremo live a Vicenza e stiamo organizzando i concerti per la stagione estiva.