DSC 1081A poche tappe dalla conclusione del suo "Universo tour", Zibba torna a calcare il palco de La Salumeria della Musica in formazione a tre. Accompagnato dal fido Andrea "Bale" Balestrieri alla batteria e Stefano Riggi a synth e fiati, Zibba si alterna alle chitarre per esaltare la sua voce dolcemente roca. Aria da pirata e sguardo romantico, il cantautore ligure ha un seguito di estimatori pronti ad intonare a gran voce i suoi successi.
 
La scaletta della serata alterna brani più ritmati ("Muoviti svelto", "Il sorriso altrove") a struggenti ballad ("Farsi male", "La medicina e il dolore") e l'artista talvolta introduce i brani svelando un aneddoto sulla genesi del pezzo, come nel caso di "Margherita", storia di una ex che non ha il tempo di viversi l'amore.
 
Il grande pubblico ha imparato a conoscere Zibba con "Senza di te" al Sanremo Giovani 2014, ma l'artista di Varazze ha un curriculum musicale d'eccezione, fatto di collaborazioni illustri (Niccolò Fabi, Jovanotti, Tiromancino) e sperimentazioni sonore (coi progetti Double Trouble e il Collettivo Dal Pane). Come autore per Warner, ha firmato canzoni per Emma, Cristiano de Andrè, Eugenio Finardi, Zero Assoluto.
"Qualche radio vorrebbe che mi dedicassi soltanto alla carriera d'autore" racconta l'artista, ma il successo di pubblico e critica rafforzano lo spessore di Zibba cantautore, in bilico tra la genuinità viscerale degli esordi indie e l'affermazione, meritatamente crescente della discografia mainstreaming.