L’Anfiteatro del Venda è uno di quei posti in cui ti senti immediatamente come a casa tua, un posto speciale dove succedono cose speciali. Mi viene a mente il concerto di Angel Olsen di un paio di anni fa, o quello acustico dei Mercury Rev. Indimenticabili.

Anche quello di Daniel Blumberg, in Italia perché ha scritto le musiche per un film in concorso al Festival di Venezia, appartiene a quella cerchia ristretta. Un mini tour nato quasi per caso, nonostante il secondo album di Blumberg (“On&On&On”, uscito per Mute Records poco più di due mesi fa) sia uno di quei lavori che meriterebbero ben altra promozione.
Daniel dà l’impressione di essere timidissimo, tiene il volto perennemente nascosto dalla tesa del suo cappellino degli Spurs, ha posizionato il pianoforte in modo da avere il pubblico praticamente dietro le spalle, e anche quando si alza dallo sgabello per andare alla chitarra trova sempre il modo di non incrociare mai lo sguardo di chi gli sta davanti. Il concerto comincia poco prima dell’imbrunire, con Blumberg che crea rumori utilizzando il rientro dell’impianto in un microfono effettatissimo. E, prima di iniziare a suonare “Madder”, la prima canzone della setlist, sorseggia il vino rosso dell’azienda vinicola proprietaria dell’anfiteatro, mentre la figlioletta della regista Mona Fastvold si diverte a fare le capriole sull’erba accanto al palco. La tensione emotiva rimane sempre altissima, anche quando Blumberg passa come detto alla chitarra, giocando con la loop station e disegnando soli di chitarra obliqui e dissonanti. Una dopo l’altra arrivano le canzoni di “Minus” e del nuovo disco, con la sopresa di “The world to come”, scritta insieme a Josephine Foster proprio per il film di cui parlavamo prima. Canzoni bellissime, che ricordano il cantautorato di Mark Linkous o quello poetico di Mark Hollis, mescolato con la follia noise dei primi lavori di Ron Geesin. E poi, una volta arrivato il buio e in lontananza di accende la pianura padana, il finale coi due capolavori “Minus” e “The bomb”.
Un grande concerto, di un grande musicista che merita (se ancora non lo avete fatto) parecchi ascolti.
Grazie ai ragazzi dell’Anfiteatro del Venda e a Wakeupanddream per l’ospitalità.


La setlist:
1. Madder
2. Family
3. On&On
4. The Fuse
5. Permanent
6. The World to Come
7. Teethgritter
8. Silence Breaker
9. Bound
10. Minus
11. The Bomb

Michele Faliani

Daniel Blumberg 01.jpg

Daniel Blumberg 02.jpg

Daniel Blumberg 03.jpg

Daniel Blumberg 05.jpg