Si intitola "1973" il secondo album di Andreotti in uscita l'8 aprile 2021. Si tratta di un disco pop vecchio stile. Batterie e percussioni ritmate fanno da sfondo ad archi e synth retrò lasciando a un basso sonicamente beatlesiano il compito di fondere e amalgamare ogni suono.
Una lirica un po' romantica e malinconica, un po' disillusa e nichilista, si fa carico di un compito ben preciso: avvolgere l'ascoltatore in un'atmosfera liquida e sognante, proiettandolo in una dimensione alternativa e a tratti dionisiaca.

Ma chi è Andreotti? È un polistrumentista e cantautore pop italiano classe ‘93. Nessun volto, nessuna brama di fama personale: le sue canzoni, e solo quelle, sono al centro assoluto dell'intero progetto. Ha esordito nel 2020 con "1972" (Autoproduzione). "1973" (2021, MiaCameretta Records) è il suo nuovo lavoro.