Abbiamo intervistato Eusebio Martinelli Gipsy Orkestar che ci ha portato nel mondo di questa pazzesca ensemble di musicisti che hanno da poco pubblicato "Sbam!"; abbiamo parlato dei nuovi brani, di influenze musicali e tanto altro!

Buona lettura

1. Chi è la EUSEBIO MARTINELLI GIPSY ORKESTAR secondo la EUSEBIO MARTINELLI GIPSY ORKESTAR ?
E’ un gruppo formato da Eusebio e i suoi amici musicisti! Solitamente vanno in giro con un camper a suonare una musica molto divertente e molto socializzante per gente presa bene…

2. Come definireste la vostra musica in tre aggettivi?
La definizione che più mi piace è: “musica turbo per musicisti truccati”, non a caso nei primi anni la band era chiamata “Eusebio Martinelli Gipsy Abarth OrkeStar”. Altra definizione che sento ben mi rappresenti è: Musica Gipsy Pop!

3. Ascoltando il nuovo lavoro “Sbam!” ci si ritrova coinvolti in un vortice di melodie da cui è difficile uscirne. Innanzitutto: come mai questo titolo? Come è nato questo lavoro? Quali sono le idee che sono alla base delle canzoni che lo compongono?
Il significato di SBAM! è ripartiamo alla grande e facciamolo con il botto! E’ nato dalla collaborazione con il chitarrista Jacopo Tommasoni e con il batterista Giuseppe Tortorelli e il loro contributo creativo in tutti i lunghi mesi di pandemia è stato veramente prezioso.

4. Quali sono i vostri progetti futuri?
Dopo questa estate di fuoco fatta di tanti concerti e tanti kilometri presto tornerà la fase dell’anno in cui, oltre a suonare nei live club invernali, ci troveremo in sala prove per dar vita a nuovi brani, nuovi progetti e nuove collaborazioni. Questo avverrà a Castel d’Azzano (VR) dove vivo ormai da diversi anni e dove inaugurerò proprio questo inverno la mia nuova sala prove, che spero diventerà un bel centro creativo, ricreativo e di incontro per musicisti.

5. Siete un ensemble vario e variegato: come avviene il processo di creazione?
In effetti sono tanti i musicisti che negli anni hanno fatto parte della mia Gipsy OrkeStar, ognuno di loro ha portato la propria creatività e ha in qualche modo contribuito a far crescere la banda. Il processo creativo avviene per lo più in tour, da idee nate nei lunghi e frequenti viaggi in camper o anche direttamente sul palco.

6. Se doveste consigliare tre band contemporanee, quali scegliereste?
Tre band che apprezzo molto nel panorama della musica Folk italiana sono: i Folkabbestia, la Babbutzi Orkestar e la Banda Bardò con Cisco.