Venerdì 25 febbraio 2022 è uscito per Le Stanze Dischi, "Frigo Vuoto", il singolo di debutto dei Moscova. Un brano nato quasi per caso dedicato a tutti i fuorisedi e indie-lovers che hanno il frigo vuoto e poche idee per la cena. Ciò che esprime però non è univoco, il brano può raccontare la vita, o uno, o più giorni di essa, in cui un turbinio di eventi inaspettati prende il sopravvento e le cose non vanno come ci si aspetta; a volte la voglia di agire manca o semplicemente si è troppo stanchi per combattere una battaglia in cui non si crede più. Altre volte invece si fa parte “dell’altro lato della luna” che ha la voglia di vivere necessaria per “partire all’improvviso per Miami”.

Il brano può raccontare una storia d’amore in cui i due amati sono troppo “distanti” tra di loro nonostante siano uniti, la voglia di rimettersi in gioco, giorno dopo giorno, ripartendo da un Lunedì qualsiasi per riprendersi in mano la propria vita, ferma ormai da troppo tempo in coda in tangenziale. Le chiavi di lettura son diverse, e perché no, quella ragazza può rappresentare la dualità della vita di ognuno di noi, che ci porta ad affrontare momenti di sconforto intervallati a momenti di felicità.

Ecco cosa ci hanno raccontato!

 

Quali sono le influenze che derivano dagli anni Settanta, nel vostro progetto? 

Beatles, Stones, The Who, Hendrix, Emerson Lake and Palmer, PFM, Area, Toto, De andrè, Dalla, Battisti, Pink Floyd, Ozzy Osbourne,

Si può fare musica mainstream senza essere banali? 

La musica se fatta bene non è mai banale, sono le persone banali a rendere la musica banale.

Come avete festeggiato il vostro ingresso nella playlist Scuola Indie di Spotify? 

Scrivendo un brano nuovo, che poi è quello che succede sempre quando abbiamo good vibes come quelle che ci ha dato entrare in scuola indie

Frigo vuoto è un brano autobiografico? In che modo? 

Frigo vuoto descrive un episodio di vita di Giuliano (il cantante)  ma è solo il pretesto per descrivere una condizione comune di disagio e perdita di direzione in cui i giovani d'oggi si trovano spesso a vivere. Ma sempre con un filo di speranza nel futuro.

Avete già in mente i prossimi passi del vostro percorso?

Suonare, suonare, suonare! Siamo in prossima uscita con un nuovo singolo, videoclip, un docu-video, forse un EP, sicuramente live... Tanta roba e tanta voglia.