1. Chi è JOAN QUILLE secondo JOAN QUILLE?
Joan Quille è il prodotto di un fiore, la giunchiglia; è paladina dei messaggi che questo medesimo bocciolo giallo porta nei suoi radiosi petali e nella sua essenza: ottimismo, rinascita, coraggio, rispetto per sé stessi, ricerca dell’io autentico che si lancia nel gioco del mondo in armonia con tutti gli altri “bulbi” che hanno da irradiare la propria preziosa e splendida unicità.
In tutti questi sensi, un po' generici, Joan Quille può essere dentro quelli che vogliono rispecchiarsi nei valori che ho sopra elencato.

2. Come definiresti la tua musica in tre aggettivi?
Intima, combattiva, luminosa.

3. Ascoltando il tuo nuovo lavoro ci si ritrova coinvolti in un vortice di melodie da cui è difficile uscirne. Innanzitutto: Come è nato questo lavoro? Quali sono le idee che sono alla base delle canzoni che lo compongono?
Ti ringrazio. Tutto nasce dalla voglia di raccontarmi, di narrare un’esperienza personale che mi ha permesso di cambiare e imparare qualcosa di nuovo. Il tutto esposto però attraverso immagini e archetipi, in maniera tale che l’interpretazione non leghi l’ascoltatore alla fiaba originaria del disco, a visioni personali, ma consenta di sentire emozioni ascrivibili a esperienze soggettive. Quello che personalmente ne ho ricavato (e spero di aver trasmesso) sono idee di rinascita, canti di evasione verso la luce, in qualche modo sempre necessariamente accompagnati da ombre e paure, nelle quali non dobbiamo mai chiuderci e sprofondare bensì dobbiamo combattere, conoscere e accarezzare, coltivando quella immensa forza interiore che tutti possediamo, dal momento in cui siamo essere umani e quindi ci contraddistinguiamo per una straordinaria abilità: “provare
sentimenti”.

4. Quali sono i tuoi progetti futuri?
Sto lavorando a un capitolo inedito della storia che vede Joan Quille in nuove fasi di maturazione.

5. Se dovessi consigliare tre band contemporanee, quali sceglieresti?
Ascolto per lo più band straniere: Panic!At The Disco, Fall Out Boy, Imagine Dragons sono quelle che seguo da assidua fan sfegatata e che consiglio!